NOVITA' DICHIARAZIONI IMU 2013

  • Stampa

imu15-04-2013  Il decreto legge 8 aprile 2013, n. 85, conosciuto come "Decreto Debiti PA", che sblocca i crediti pregressi nei confronti delle imprese, interviene in materia di imposta municipale propria,

 

stabilendo nuove scadenze per la Dichiarazione IMU e per la pubblicazione delle delibere comunali su aliquote e detrazioni.

Sulla base delle modifiche apportate, la dichiarazione IMU deve essere presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui ha avuto inizio il possesso degli immobili o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta.

Arrivano, conseguentemente, dal Ministero delle Finanze nuove indicazioni rispetto al pagamento della prima rata IMU 2013, che deve avvenire entro il 17 giugno in base alle aliquote stabilite dai Comuni.
Le delibere comunali devono essere comunicate per via telematica tramite il portale del federalismo fiscale, ma, in caso di mancata pubblicazione entro il 16 maggio delle novità per il 2013, il versamento della prima rata IMU va effettuato in misura pari al 50% dell’imposta calcolata sulla base dell’aliquota e della detrazione dei dodici mesi dell’anno precedente.

La seconda rata sarà versata a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno (con eventuale conguaglio) in base alle delibere pubblicate entro il 16 novembre 2013 ma, in caso di mancata pubblicazione entro tale scadenza, si farà riferimento alle aliquote indicate nelle delibere rese note entro il 16 maggio o, in assenza anche di quelle, alle aliquote 2012.

 

freciaACCEDI ALLO SPORTELLO WEB IMU