RINNOVO COLLEGIO SINDACALE ASL TERAMO

  • Stampa
aslte

aslte

01/04/2014 L´art. 3 del D. Lgs. 30.12.1992, n. 502 e l´art. 27 della L.R. 24.12.1996 n. 146, nel disciplinare l´istituzione ed i compiti del Collegio Sindacale dell´Azienda USL, prevedono che il collegio sindacale duri in carica tre anni e sia composto da tre membri,

di cui uno designato dalla Regione, uno dal Ministero dell'Economia e delle Finanze ed uno designato dalla Conferenza dei Sindaci dei Comuni appartenenti all´area di riferimento territoriale dell´Azienda sanitaria; i componenti del collegio sindacale sono scelti tra gli iscritti nel registro dei revisori contabili istituito presso il Ministero di Grazia e Giustizia, ovvero tra i funzionari del Ministero del tesoro, del bilancio e della programmazione economica che abbiano esercitato per almeno tre anni le funzioni di revisori dei conti o di componenti dei collegi sindacali.
Essendo prossimo alla scadenza il Collegio sindacale dell´Azienda USL di Teramo, al fine di consentire al Comitato Ristretto dei Sindaci di provvedere alla designazione di un componente del nuovo Collegio, in applicazione della sopra riportata normativa, si invita a voler dare la più ampia divulgazione del presente avviso, anche attraverso la pubblicazione sul sito istituzionale dell´Ente. Una volta esperite tali formalità, sarà Vs. cura conservare agli atti copia della presente, munita della relata di pubblicazione.
Si precisa che le domande, corredate del relativo "curriculum vitae", e della dichiarazione di iscrizione nel registro dei revisori contabili, dovranno essere inviate al Presidente del Comitato Ristretto dei Sindaci, presso la U.O.C. Affari Generali dell´Azienda USL di Teramo con una delle seguenti modalità:

• a mezzo PEC al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

• a mezzo raccomandata AR. La domanda di partecipazione al presente avviso deve pervenire presso l´Azienda USL entro e non oltre le ore 14,00 del giorno 24 aprile 2014: non fa, in tal caso, fede il timbro postale di spedizione, ma quello di arrivo all´Ufficio protocollo aziendale. L´Azienda USL non assume alcuna responsabilità per il caso di dispersione o di tardiva ricezione della domanda dovuti ad eventuali disguidi o ritardi postali. Visualizza la lettera , del Presidente del Comitato Ristretto dei Sindaci, Dottor Maurizio Brucchi.